Personal tools

Jan 25, 2012

Il nuovo portale del Turismo della Provincia di Ferrara (in Plone): coming soon!

Un'anticipazione del corposo progetto di ristrutturazione della comunicazione sul web legata al turismo nel territorio ferrarese.

Venerdì 20 gennaio, ore 10:30.

evento strategie per il turismoFerrara, Sala del Consiglio del Castello Estense… dai ferraresi altrimenti detto "la ca' in tl'acqua" (letteralmente "la casa nell'acqua").

In questa suggestiva location abbiamo avuto l'occasione di presentare l'anteprima del nuovo portale del turismo della Provincia di Ferrara, che andrà a sostituire l'attuale www.ferraraterraeacqua.it.

mac on twitterL'evento, dal titolo "Strategie e Strumenti per il Turismo: dalla nuova piattaforma web alle principali azioni per l'anno 2012", ha richiamato numerosi rappresentanti di Comuni, enti locali, Provincia e operatori del settore, e ha visto alternarsi gli interventi dell'Assessore Provinciale al Turismo, del presidente della Camera di Commercio, del dirigente del Servizio Turismo-Attività produttive e Sviluppo locale e della responsabile alla Promozione Turistica che hanno illustrato numeri e previsioni delle presenze di italiani e stranieri in città e provincia.

Tutti concordano sugli obiettivi da raggiungere:

  • aumentare l'internazionalizzazione
  • farsi trovare e farsi raggiungere: dal web al progetto Get a Ride (il nuovissimo servizio navetta che congiunge Ferrara all'aeroporto di Bologna)
  • partire dalla città per aumentare la visibilità e la promozione capillare di tutto il territorio ferrarese, fino alla costa
  • strutturare un sistema in grado di dialogare facilmente sia con la Regione che con i singoli Comuni, fino alle realtà più piccole
  • creare partecipazione: degli utenti, degli operatori, degli enti e di tutti i soggetti coinvolti.
Il progetto del nuovo portale punta a fare centro su tutti i fronti e sceglie Plone come tecnologia.

Massimo ha concluso il ciclo di interventi illustrando in dettaglio il percorso di analisi, progettazione, condivisione (tutto è stato pensato e deciso "a quattro mani" con i referenti dello IAT provinciale) e sviluppo che ci sta portando alla realizzazione di un sito totalmente rivisto nella struttura e nei contenuti.

Nuovo portale del turismo di FerraraNel nuovo portale, infatti:

  • il multilinguismo è d'obbligo: italiano e inglese, ma anche francese, tedesco, olandese, spagnolo e danese
  • verrà realizzato un capillare lavoro di SEO pre e post produzione, per non perdere le posizioni acquisite (l'attuale ferraraterraeacqua.it ha un ottimo posizionamento per chiavi generiche come "Ferrara") e contemporaneamente aumentare la visibilità delle informazioni culturali, enogastronomiche e paesaggistiche del territorio
  • è presente una rete di mappe navigabili: i contenuti sono georeferenziati e i dati aggregati in mappe contestuali (all'interno della mappa sempre presente in testata sarà possibile visualizzare anche streetview di Google)
  • le foto faranno la parte del leone: se un'immagine vale più di mille parole chissà cosa potrà fare un ricco carousel di foto scenografiche!
  • gli eventi sono strettamente connessi ad un'applicazione per iPhone (presto anche su Android) rilasciata alcuni mesi fa ed in continua evoluzione
  • i contenuti, gli eventi in particolare, sono stati strutturati nell'ottica di una condivisione automatica sul portale del turismo regionale www.emiliaromagnaturismo.it (anch'esso realizzato in Plone)
  • l'alberatura rispecchia la tassonomia fornita a livello regionale a tutte le redazioni provinciali
  • ogni Comune ha il suo sottosito con la possibilità di personalizzare testi, foto, elementi in evidenza mantenendo però le linee della struttura tassonomica principale
  • fin dalla homepage c'è una fortissima integrazione con i social media: twitter, facebook, flickr permetteranno agli utenti di condividere momenti, storie, esperienze in tempo reale e di dialogare costantemente con la redazione
  • gli operatori (agenzie, ristoratori, albergatori, …) hanno la possibilità di gestire le proprie informazioni, presentare offerte e migliorare la propria presenza nella rete
  • il web diventa il modello di comunicazione al quale uniformare e integrare tutti gli altri strumenti (la carta, lo sportello informativo, …).

Il successo del progetto richiede il coinvolgimento di tutti: parte dall'esperienza, dalla formazione ed dall'entusiasmo di chi lo ha pensato, voluto e realizzato ma si estende e vive nella trasmissione di questi valori agli utenti, redattori ed operatori che lo useranno e lo faranno crescere.

La messa online è prevista per fine febbraio… stay tuned!

Dietro le quinte…

Massimo presenta il nuovo portale del turismoNonostante l'intervento di Massimo fosse l'ultimo in scaletta, si era creata parecchia attesa nel pubblico: aspettativa o forse paura che l'aspettativa generata fosse poi delusa. 
Io e Stefano, come spie infiltrate, cercavamo di captare qualsiasi rumor potesse indicare vittoria o sconfitta.
E alla fine… gli screenshot svelati in ultima battuta hanno avuto il successo sperato. Molti commenti favorevoli, alcuni proprio entusiasti del lavoro svolto e del cammino seguito, ci hanno ripagato di tutti gli sforzi spesi finora e ci hanno dato la carica necessaria per fare ancora di più :-)

Sulla nostra pagina Facebook abbiamo pubblicato un po' di foto. Enjoy!

Filed under:
comments powered by Disqus