Personal tools

You are reading the articles stored in Report e pubblicazioni

Sep 25, 2012

The Treasure of Frontend Island

21 settembre 2012, Teatro Duse, Bologna

The Treasure of Frontend Island

Filed Under:

Il nome della conferenza di Bologna era già un indizio, ma ora è possibile confermare il tesoro che conservava: la migliore conferenza Front End del 2012 in Italia. Eccone un report

Era da marzo che aspettavo di andare al fronte, a vedere le cose dalla prima linea.

Lo so, sembra l'inizio di un romanzo di Hemingway e invece sto solamente parlando della conferenza "The Treasure of Frontend island" organizzata da “from the front” a Bologna al teatro Duse, una picaresca giornata trascorsa insieme ad alcune delle menti più brillanti di questo fantastico mestiere.

 

read more

Aug 02, 2012

Tre concetti dal libro Adaptive Web Design

Adaptive Web Design

Tre concetti dal libro Adaptive Web Design

Filed Under:

Progressive Enhancement, Fault Tolerance e Graceful Degradation sono i punti attorno cui ruota la riflessione di Aaron Gustafson

Oggi si parla molto di Responsive, parola utilizzatissima nell’ambito della progettazione web contemporanea, non sempre collocata nel modo corretto o con l’accezione giusta. A questa parola qualcuno preferisce invece il termine Adaptive come Aaron Gustafson in Adaptive Web Design, edito da Easy Readers.

Proprio in questo libro Aaron focalizza l’attenzione su tre concetti teorici che stanno alla base di questa tecnica di progettazione, fondamentali per coglierne la portata. Dunque, al di là della terminologia adottata, vediamo quali sono queste tre nozioni.

 

 

 

 

read more

Mar 28, 2012

Traning with Jarn: Much more than training!

Filed Under:

We recently took a training, done by the Jarn guys, Denys and Yiorgis. It was a very important experience to me: it changed my perspective

I liked the enthusiasm of Denys Mishunov. He gave us many suggestions, tips and tricks that we needed to improve our daily work. This is the most important thing to me.Thanks to Jarn guys, I discovered the importance of enjoying my work. These tools can really make us work more quickly and easily, and make it more fun.

I liked so much Yiorgis Gozadinos approach: he is always looking for the cleanest and simplest way to solve problems. For example, we talked about the importance to follow Design Patterns, reusable solutions that can be applied to commonly occurring problems. This patterns lead you to result, with a lower effort and no waste of time.

Passion and enthusiasm shown by my teachers made me once more realize that the best way to reach professional growth is loving what you do.

Jarn CourseAmong the many other topics we discussed during training, we spoke about tests, that allow you to increase your work quality.

Besides learning useful and interesting tools, we also made a comparison between our and their way of working. In some cases, we found most effective approaches.

Jarn Course

Thank you, Jarn guys, not only for what you taught us on a technical level, but also for the emotional charge you gave me!

 

Feb 29, 2012

Plone Konferenz 2012

Filed Under:

Talks, the party and everything around PloneKonf in München

The Konferenz

From February 22nd to 24th the PloneKonferenz took place in München. There was a bunch of smart guys talking about their experiences with Plone. I really give thanks to the organizers for their invitation.

Since it was localized conference, the majority of the speakers were german so I had to interview some of them just after they finished their speech. I would suggest you two talks I really appreciate: Matt Hamilton and Bernhard Bühlmann's ones.

 

Focus your attention on his explanation about relationships and the best way to start them.

 

Here some other inspiring talks:

You may also want to take a look at Fulvio Casali's blog for a more detailed report.

We also proudly presented our use cases

Andrew Mleczko presented the new project management platform we are about to introduce in RedTurtle. Its name is Penelope since every web project never really ends. We integrated Plone, Trac and GoogleApps within a Pyramid application.

Project management software of your dreams:


 

I also had my two minutes of glory talking about how Plone can fit both town-wise sites to regional-wise portals and intranets.

Plone Konferenz 2012:


Photos photos photos

Enjoy some PloneKonf photos from us and some other participants:

Nov 29, 2011

Stati Generali dell'Innovazione: perché abbiamo voluto esserci

Filed Under:

L'evento di Roma conferma nel modo migliore le grandi speranze con cui RedTurtle ha aderito a SGI: siamo parte attiva del "blocco socio-culturale dell'innovazione", che si pone a disposizione del Governo Monti e di quelli che lo seguiranno

Banner SGI

Innovazione: come?

Senza un approccio organico e inclusivo, innovazione diventa una parola vuota

L'innovazione a macchia di leopardo, l'innovazione che riparte sempre da zero, l'innovazione "a modo mio", l'innovazione non innovativa. E ancora: l'innovazione "ingessata", l'innovazione fuori contesto, l'innovazione a parole, l'innovazione chiusa, l'innovazione irripetibile, l'innovazione (solo) dei soliti noti, l'innovazione pre-elettorale, l'innovazione con barriera di ingresso. C'è altro? L'innovazione a fuga in avanti, l'innovazione senza Legge, la Legge senza innovazione, l'innovazione inapplicabile, l'innovazione sovranormata e quella sottonormata, l'innovazione settoriale o di casta, e potrei continuare.

Fin qui la rassegna delle storture osservabili non solo qui in Italia, ma in particolare nel nostro Paese. Un'innovazione spesso solo parlata, spesso polverizzata in iniziative magari eccellenti, ma tuttora alla ricerca di una visione di assieme, di un sistema, di una strategia, di una cabina di regia.

Ecco come!

Per correggere questo stato di cose, per valorizzare un talento che il mondo ci riconosce proprio nel creare e innovare sul piano tecnico, organizzativo e culturale, nasce l'associazione Stati Generali Innovazione, cui RedTurtle ha aderito dal primo istante, portando un importante contributo al gruppo di lavoro che si occupa in particolare di Pubblica Amministrazione. I nostri valori sono la natura di PMI, il sapere sul software libero, il patrimonio di esperienze e best practices dei nostri Clienti, ben rappresentato da PloneGov Italia.

SGI Cloud Tag

Dal documento del Gruppo di Lavoro Open Government:

"...consapevole del valore delle esperienze di innovazione già in essere, l’Associazione intende censire ed aggregare tali esperienze, riconducendole a un unica visione multipolare, condivisa, armonica, coordinata, saldamente radicata nel contesto normativo esistente."

Gli Stati Generali (SGI) nascono per iniziativa dei più importanti poli di innovazione reale nel Paese (la lista dei promotori  è realmente impressionante), di rappresentanze di tutte le categorie di stakeholder (Pubblica Amministrazione, Industria, Accademia, Ricerca, Terzo Settore) e sono aperti all'adesione di singoli, aziende e associazioni.

Paradosso: i governi che si sono succeduti nel tempo, hanno intrapreso le loro politiche di innovazione senza coinvolgere tutte le realtà innovative per missione, competenze e filosofia, senza censirle, aggregarle e valorizzarle: spesso si sono limitati a nomine con criteri di contiguità partitica, spesso hanno affossato anziché valorizzare quanto fatto in precedenza, sempre è mancato il momento "sistemico" di aggregazione degli stakeholder.

Modus operandi

"...Tale struttura di liberi saperi sarà gestita strutturando (con criteri trasparenti) una Consulta Permanente super partes e qualificata, partecipata dagli stakeholder dell’innovazione, che divenga il naturale referente delle istituzioni innovative della PA, e che sappia fornire linee guida, per evitare gli errori del passato ed orientare le future scelte in un approccio multidisciplinare al tema dell’innovazione."

In SGI si è partiti da subito con il piede giusto, a cominciare dalla connotazione "a-partisan" fortemente voluta dal Presidente Flavia Marzano e dagli altri fondatori. L'evento costitutivo dello scorso fine settimana, oltre a confermare le migliori impressioni maturate nelle settimane di lavoro che lo hanno preceduto, ha offerto al mondo un'immagine confortante della combinazione di voglia e capacità di cambiare, e un senso di fiducia per la coincidenza nel tempo tra la disponibilità di queste forze coese, una crisi da risolvere, e un nuovo governo tecnico, interlocutore predestinato per SGI.

Ponendosi a disposizione del Paese sia per definire una serie di interventi immediati a costo basso o nullo, sia per portare avanti nel tempo la propria piattaforma programmatica distillato delle migliori competenze del mondo reale, SGI si candida a rivestire un ruolo chiave.

Impressioni

Personalmente, ho atteso l'evento con le aspettative accumulate in alcune settimane di collaborazione (un po' in remoto, un po' in presenza) al Gruppo di Lavoro per l'innovazione nella PA. Tutto è fluito ragionevolmente  liscio, con l'aula magna di Università Roma 3 a fare da cornice.

Università Roma Tre

Critiche soprattutto costruttive, proposte e una confortante rispondenza tra le linee di azione di SGI e le esigenze e opportunità evidenziate dai relatori. Gli SGI *sono* la soluzione che serve

Più che fare una telecronaca (il programma è stato rispettato con modeste sbavature, tipiche di una "prima" molto affollata), mi importa confermarvi che il clima costruttivo e partecipato che si è respirato in Aula Magna è proprio quello che Flavia descrive sul suo blog.

Il Venerdì, più istituzionale e strutturato, integralmente trasmesso in webcast su www.statigeneralinnovazione.it, ha visto succedersi relatori di alto profilo, e a fine mattinata anche parlamentari, ognuno a portare il proprio contributo sul tema sotto una pioggia incessante di tweet che scorrevano sullo schermo alle spalle del palco, alcuni ripresi in tempo reale dai moderatori per stimolare i relatori.

Al pomeriggio, le sessioni parallele hanno consentito di riaprire il dialogo tra i gruppi di lavoro e la base dell'Associazione per discutere gli specifici position paper.

Pubblico di venerdì

Il Sabato mattina, arricchito dal contributo di ascolto e proposta di Mario Campolargo (Responsabile EC "Emerging Technologies and Infrastructures") e Franco Accordino (EC, Task Force Digital Futures), in teleconferenza da Bruxelles per parlare di Agenda Digitale Europea, ha culminato nel dibattito necessario per confezionare in modo sintetico la piattaforma da offrire all'interlocuzione con il Governo, che (senza negare l'obiettivo chiave di SGI, collaborare a tempo pieno con il sistema-Paese) si è deciso, tanto per iniziare, di basare su una proposta di otto azioni immediate e a costo tendente allo zero.

Noi e gli Stati Generali

RedTurtle, sponsor dell'iniziativa,  si è accreditata come portatrice di forti competenze e di utili esperienze sul software libero: la nostra posizione aziendale si è manifestata nei contributi che ho offerto alla discussione, alcuni dei quali integrati nel Position paper del gruppo Open eGovernment e nel documento finale, e certamente intendiamo anche in futuro porre a disposizione di SGI la nostra competenza e la nostra visione.

Ci si è lasciati con una collaborazione ancor meglio avviata e numerosi compiti a casa, sul cui svolgimento gli Stati Generali intendono usare la stessa congenita trasparenza e apertura mostrata fin dall'inizio.

Seguiteci e coinvolgetevi!