Personal tools

November

Nov 28, 2013

Da Better Software una lezione pratica di... progettazione aerei!

Better Software 13: aerei e lego?!?

Da Better Software una lezione pratica di... progettazione aerei!

Filed Under:

Uno dei workshop di #bsw13 voleva far sperimentare, tramite il role playing, le dinamiche tipiche di un gruppo di lavoro. Ma era solo un gioco?

Incipit: come anticipato da Irene nel suo report dell'edizione 2013 di Better Software, oggi vi racconto la mia esperienza di partecipazione a uno dei molteplici workshop di quest'anno.

La scelta dei talk da seguire è stata davvero difficile. E, per complicarci ancora di più la vita, oltre ai “classici talk” Better Software ha offerto anche, in una track parallela, una serie di workshop e panel.bsw13 - demo cliente
Seguire i workshop significava però rinunciare all'equivalente di 2 o 3 talk per ogni sessione, quindi si è resa necessaria una scelta.

Decido quindi, per il primo giorno, di seguire, anzi di partecipare, a “Soft Skills e Agile Management” condotto da Giovanni Puliti.

read more

Nov 22, 2013

Better Software: novità e conferme per l'edizione 2013

Better Software: verso l'infinito e oltre

Better Software: novità e conferme per l'edizione 2013

Filed Under:

La conferenza italiana dedicata al management conferma anche quest'anno promesse e aspettative, con una due-giorni densa di spunti, incontri e interessanti novità

Better softwareLa quinta edizione di Better Software mantiene la location nel capoluogo toscano ma porta con sé aria di rinnovamento. Il passaggio di consegne nell'organizzazione si vede fin da subito, con amici e volti noti impegnati ad accogliere i partecipanti e a dare istruzioni: Fullo addetto alla distribuzione palline e ziobrando come agile valletta illustra la funzione di lavagne e post-it per feedback e reclami.

read more

Nov 19, 2013

LinguaPlone e siti già popolati: trattare con attenzione!

dove sono le mie portlet?!?!?!

LinguaPlone e siti già popolati: trattare con attenzione!

Filed Under:

Introdurre LinguaPlone in un sito già popolato è tutto sommato semplice. Basta non dimenticare alcuni piccoli dettagli, soprattutto riguardanti le portlet!

Una cosa a cui non avevo mai dato molta importanza è il modo con cui UberSelectionWidget (contenuto in plone.app.form) salva il riferimento all'oggetto tramite il suo path.

read more

Nov 13, 2013

Guida galattica per portlettisti: come trovare contenuti a colpo sicuro

Non disperate, c'è una risposta per tutto (e non è 42)

Guida galattica per portlettisti: come trovare contenuti a colpo sicuro

Ecco un altro consiglio indispensabile (oltre all'immancabile asciugamano) per sopravvivere alla ricerca e inserimento di riferimenti in una portlet

Come ben sapete, ci sono alcune portlet base di Plone (come il navigatore o la portlet collezioni) che permettono di inserire un riferimento a un contenuto del sito mediante il seguente campo:

portlet field

Questi tipi di campi permettono di ricercare i contenuti in due modi:

  • inserendo il titolo dell'elemento voluto
  • navigando tra le cartelle proposte.

I due metodi funzionano bene nel 99% dei casi, in quanto quel campo può essere configurato (nel codice della portlet) per mostrare/far selezionare solamente contenuti di un determinato tipo o partendo da una determinata cartella, ma ci sono alcuni casi limite in cui questi non ci permettono di trovare il contenuto voluto.

read more

Nov 08, 2013

Mobile device detection con Apache Mobile Filter (AMF)

Device sniffing

Mobile device detection con Apache Mobile Filter (AMF)

Introduzione al Mobile device detection con Apache Mobile Filter, per capire "cosa sono" e "cosa sanno fare" i dispositivi mobili utilizzati dai vostri utenti

Il processo di identificazione dei dispositivi mobile, utilizzati per la visualizzazione di un'applicazione web, si chiama mobile device detection o device detection.

Questa pratica trova tipicamente impiego nello sviluppo di applicazioni web che hanno come target entrambe le piattaforme mobile e desktop, ossia risponde alle domande "cosa è" e "cosa può fare" il dispositivo che ha effettuato la richiesta, fornendo indicazioni utili per calibrare la risposta da servire.

Le informazioni ricavabili dall'analisi della delle richieste HTTP, variano da poche unità a qualche centinaio e la quantità e la qualità dipende dal software utilizzato.

In ambito Open Source un esempio pratico di software per il device detection è Apache Mobile Filter (AMF).

amf

Ideato da Idel Fuschini, AMF consiste in un modulo Apache (costituito da una suite di moduli Perl), il quale, con l'ausilio di un device repository (WURFL, DetectRight e 51Degrees), determina le caratteristiche dei dispositivi e propone il risultato sotto forma di variabili d'ambiente facilmente leggibili dall'applicazione web.
AMF può essere utilizzato principalmente in due modalità.

read more