Personal tools
5 indispensabili tool per testare le prestazioni del vostro sito web

NEED 4 SPEED

Jul 03, 2014

5 indispensabili tool per testare le prestazioni del vostro sito web

Le performance di un'applicazione sono sempre un tema caldo quando si parla di web. Prepariamoci quindi a misurale e a monitorarle con il giusto set di strumenti

Vorrei approfittare dell’interessante articolo del collega Luca Fabbri: Plone e risorse JavaScript/CSS: alcuni consigli per buone prestazioni, e prendere l’occasione per proporre in questo mio post una lista delle “top 5” applicazioni web per il test delle performance.

E' ormai noto che gli utenti sono particolarmente sensibili alle prestazioni mentre navigano un sito web, a tal punto da decidere di abbandonarlo se non le ritengono soddisfacenti.

Come in una gara ogni millisecondo è prezioso, le statistiche sul comportamento degli utenti (gli studi sono di qualche anno fa, probabilmente le aspettative ora sono anche superiori) mostrano chiaramente quanto facile sia perdere visitatori per colpa di qualche secondo di troppo.

E’ necessario quindi avere a disposizione uno strumento o, meglio ancora, una serie di strumenti che ci permetta di misurare e monitorare il lavoro svolto in termini di prestazioni, che ci aiuti soprattutto a capire se esse corrispondono alla aspettative.

Fortunatamente in rete esistono già da qualche anno diversi prodotti/plugin che offrono questo tipo di servizio; non di rado sono pure gratuiti.

Rispetto a qualche anno fa, la tendenza attuale vede un crescente interesse per il comportamento delle applicazioni web in ambiente mobile, in linea con l'evoluzione delle tecnologie.

Le analisi prodotte dai tool proposti di seguito nel post vanno quindi leggermente approfondite e rielaborate. Se siete sviluppatori di front-end o semplicemente vi interessa l’argomento performance web su mobile, vi consiglio l'interessante video Google I/O 2014 - Mobile Web performance auditing di Paul Lewis.

Ritornando ora sui nostri passi ecco lista delle top 5 applicazioni con le quali eseguire i propri test.

PageSpeed Insights

Sicuramente uno degli strumenti più interessanti, PageSpeed Insights è la versione online della nota estensione per Chrome: PageSpeed Insights for Chrome.
Questo tool permette di analizzare le performance del proprio sito web seguendo le best practices consigliate da Google.

PageSpeed Insights misura il processo di visualizzazione di una pagina web per desktop e per mobile, effettuando due richieste separate per ogni sito analizzato, raccogliendo i dati in parallelo e attribuendo a ognuna un punteggio di valutazione da 0 a 100.

Nota a margine: segnalo il recente rilascio di Web Fundamentals, applicazione web per la raccolta di risorse per lo sviluppo multipiattaforma lanciata da Google.

WebPagetest

WebPagetest fa parte di un progetto open source sviluppato da Google come parte del piano make the web faster.

WebPagetest esegue i test di velocità di visualizzazione delle applicazioni web direttamente su browser (Chrome, Firefox e IE). Dal pannello di configurazione è possibile selezionare da quale parte del mondo effettuare il test e decidere anche a quale velocità di connessione effettuarlo, simulando un gran numero di scenari possibili, dalla fibra al 56k.
Permette inoltre di creare e scaricare il video del test appena eseguito.

YSlow

Sicuramente il diretto rivale di PageSpeed Insights anche se, diversamente da quest’ultimo, Yslow rimane un plugin per browser (o un comand line tool). YSlow analizza il proprio sito e suggerisce i miglioramenti possibili basandosi su una serie di best practices per la maggior parte frutto della ricerca di Steve Souders, ex dipendente Yahoo ora dipendente Google.

Pingdom

E' un servizio online gratuito messo a disposizione da Pingdom, azienda Svedese specializzata in servizi di monitoraggio siti web e reti; analizza il sito e fornisce pratici report su caricamento immagini, CSS JS e molto altro.
Pingdom attribuisce dei gradi di valutazione alle attività di caricamento e visualizzazione, in modo da renderle chiare e leggibili a colpo d’occhio.

GTmetrix

GTMetrix utilizza YSlow e PageSpeed per valutare la prestazione front-end del sito, fornendo informazioni di facile comprensione. I punti di forza sono la possibilità di analizzare i dati con grafici, di scaricare il video dei test effettuati e il sistema di monitoraggio che permette di essere avvisati nel caso di calo di prestazioni del proprio sito (a pagamento oltre i 5 siti).

Conclusione

Come potete vede gli strumenti non mancano: cercando in rete se ne possono trovare molti altri. A mio avviso vale la pena aggiungere alcuni di questi alla propria "cassetta degli attrezzi"; a voi la scelta.

comments powered by Disqus