Personal tools

January

Jan 26, 2012

Arpav: la pazienza premiata

Filed Under:

Dalla commessa per l'Agenzia Regionale veneta, una lunga serie di insegnamenti, un grazie a Plone e una parabola sulla perseveranza, nostra e del personale dell'Ente

Plone, chi era costui?

Plone, a dispetto delle sue qualità, deve ancora raggiungere una notorietà paragonabile a quella di altri CMS. Ma cinque anni fa c'era già chi lo aveva notato

Il crescente successo di Plone nella PA italiana è innegabile, i Clienti soddisfatti (tra cui i membri di PloneGov Italia) non mancano, ma i positivi risultati non sono ancora bastati a garantire la meritata notorietà al più modulare ed evoluto dei CMS liberi di classe Enterprise.

E, se per ora Plone non è ancora il nome più citato tra i CMS, immaginate cos'era cinque anni fa!

Risalta quindi ancor di più la lungimiranza con cui Arpa Veneto, nel Maggio 2007, lanciava un bando con base d'asta di 205.000 Euro per il rifacimento in Plone di tutta la galassia di siti Web gestiti dall'Ente. Si trattava del più grande bando Plone mai visto prima in Italia, e anche per RedTurtle fu una "prima" assoluta (prima commessa RedTurtle di questa dimensione, complessità realizzativa, articolazione burocratica), cui ebbi il piacere di contribuire portando un'esperienza da "vecchio volpone" nella redazione dell'offerta tecnica.

arpav_portale

La soluzione RedTurtle per ARPAV

Abbiamo realizzato una soluzione globale comprensiva di Intranet, Portale Web, siti satellite, integrata con varie banche dati ambientali e meteo-climatiche, bollettini e informazioni utilizzando anche tecnologie GIS condivise con il Sistema Informativo Nazionale Ambientale (SINANET).

Portale ma non solo... una soluzione Web per le ARPA di tutta italia

Integrato con applicazioni legacy e al centro di una rete di siti tematici, il portale Arpav è inserito in un'architettura informativa di grande complessità: alimentato da numerose origini dati grazie a un sofisticato sistema di "abilitatori" HTML e XML, il nuovo portale è completo dal punto di vista informativo e funzionale, è ricco di servizi online e aperto all'interazione con il pubblico.
In una delle Regioni italiane di maggior successo turistico, il portale è destinato ad attirare l'attenzione di un pubblico non solo regionale, ed è quindi stato configurato per gestire elevate moli di traffico, come quelle tipicamente associate alle richieste di servizi meteo, alla qualità dell'aria e ad altre informazioni di pubblico interesse.

"A long and winding road..." - un piccolo passo indietro

Mettendo in gioco le nostre migliori risorse realizzammo un'offerta, poi rivelatasi vincente, comprensiva della progettazione dell'architettura hardware e sistemistica a supporto del complesso dispiegamento, giocato su due piani (portale e Intranet) e comprensivo di una serie di siti a corredo.

Anni di gestazione, commissariamento, ridiscussione: ma il progetto sopravvive

Pronti a partire, nel Luglio 2007 ricevemmo la notizia della sospensione della gara per motivi di riorganizzazione interna: riaperta ad Agosto, la gara ci veniva aggiudicata nel Gennaio 2008. La redazione del progetto esecutivo coincideva con l'avvio di una fase di commissariamento dell'Ente, che si rifletteva, tra l'altro, in una radicale ridiscussione del progetto e delle sue priorità. Questa fase transitoria si è conclusa l'anno scorso, con la fine della gestione commissariale e con il collaudo formale a Luglio 2011. La messa in produzione è avvenuta il 18 gennaio di quest'anno.

"And the winner is..."

"Bene," si chiederanno i miei lettori, "cosa c'è di straordinario?".
Dal mio punto di vista, ci sono dei premi da assegnare:

  • ARPAV va premiata per almeno due motivi: la scelta precoce di Plone, che ben si inserisce nelle scelte regionali per il free software, e l'aver mantenuto dritto il timone attraverso i pericolosi mari del commissariamento e della mancanza di fondi, non solo portando a compimento un progetto da alcuni dato per morto già sul nascere, ma, per strada, convertendolo in qualcosa di diverso e più adatto a ciò che l'Agenzia è diventata nel frattempo
  • Plone va premiato per avere saputo rispondere a questo cambiamento: cosa che probabilmente nessuna tecnologia proprietaria avrebbe saputo garantire.

Noi di RedTurtle, che certamente abbiamo imparato a non dare nulla per scontato, e che abbiamo messo in gioco una resistenza da ultramaratoneti, il nostro premio lo abbiamo già avuto: un Cliente soddisfatto, tra i primi membri di PloneGov Italia, che ora potrà finalmente entrare in una fase di piena partecipazione (si parla già di un evento di confronto con la comunità PloneGov e non solo...).

Jan 25, 2012

Il nuovo portale del Turismo della Provincia di Ferrara (in Plone): coming soon!

Filed Under:

Un'anticipazione del corposo progetto di ristrutturazione della comunicazione sul web legata al turismo nel territorio ferrarese.

Venerdì 20 gennaio, ore 10:30.

evento strategie per il turismoFerrara, Sala del Consiglio del Castello Estense… dai ferraresi altrimenti detto "la ca' in tl'acqua" (letteralmente "la casa nell'acqua").

In questa suggestiva location abbiamo avuto l'occasione di presentare l'anteprima del nuovo portale del turismo della Provincia di Ferrara, che andrà a sostituire l'attuale www.ferraraterraeacqua.it.

mac on twitterL'evento, dal titolo "Strategie e Strumenti per il Turismo: dalla nuova piattaforma web alle principali azioni per l'anno 2012", ha richiamato numerosi rappresentanti di Comuni, enti locali, Provincia e operatori del settore, e ha visto alternarsi gli interventi dell'Assessore Provinciale al Turismo, del presidente della Camera di Commercio, del dirigente del Servizio Turismo-Attività produttive e Sviluppo locale e della responsabile alla Promozione Turistica che hanno illustrato numeri e previsioni delle presenze di italiani e stranieri in città e provincia.

Tutti concordano sugli obiettivi da raggiungere:

  • aumentare l'internazionalizzazione
  • farsi trovare e farsi raggiungere: dal web al progetto Get a Ride (il nuovissimo servizio navetta che congiunge Ferrara all'aeroporto di Bologna)
  • partire dalla città per aumentare la visibilità e la promozione capillare di tutto il territorio ferrarese, fino alla costa
  • strutturare un sistema in grado di dialogare facilmente sia con la Regione che con i singoli Comuni, fino alle realtà più piccole
  • creare partecipazione: degli utenti, degli operatori, degli enti e di tutti i soggetti coinvolti.
Il progetto del nuovo portale punta a fare centro su tutti i fronti e sceglie Plone come tecnologia.

Massimo ha concluso il ciclo di interventi illustrando in dettaglio il percorso di analisi, progettazione, condivisione (tutto è stato pensato e deciso "a quattro mani" con i referenti dello IAT provinciale) e sviluppo che ci sta portando alla realizzazione di un sito totalmente rivisto nella struttura e nei contenuti.

Nuovo portale del turismo di FerraraNel nuovo portale, infatti:

  • il multilinguismo è d'obbligo: italiano e inglese, ma anche francese, tedesco, olandese, spagnolo e danese
  • verrà realizzato un capillare lavoro di SEO pre e post produzione, per non perdere le posizioni acquisite (l'attuale ferraraterraeacqua.it ha un ottimo posizionamento per chiavi generiche come "Ferrara") e contemporaneamente aumentare la visibilità delle informazioni culturali, enogastronomiche e paesaggistiche del territorio
  • è presente una rete di mappe navigabili: i contenuti sono georeferenziati e i dati aggregati in mappe contestuali (all'interno della mappa sempre presente in testata sarà possibile visualizzare anche streetview di Google)
  • le foto faranno la parte del leone: se un'immagine vale più di mille parole chissà cosa potrà fare un ricco carousel di foto scenografiche!
  • gli eventi sono strettamente connessi ad un'applicazione per iPhone (presto anche su Android) rilasciata alcuni mesi fa ed in continua evoluzione
  • i contenuti, gli eventi in particolare, sono stati strutturati nell'ottica di una condivisione automatica sul portale del turismo regionale www.emiliaromagnaturismo.it (anch'esso realizzato in Plone)
  • l'alberatura rispecchia la tassonomia fornita a livello regionale a tutte le redazioni provinciali
  • ogni Comune ha il suo sottosito con la possibilità di personalizzare testi, foto, elementi in evidenza mantenendo però le linee della struttura tassonomica principale
  • fin dalla homepage c'è una fortissima integrazione con i social media: twitter, facebook, flickr permetteranno agli utenti di condividere momenti, storie, esperienze in tempo reale e di dialogare costantemente con la redazione
  • gli operatori (agenzie, ristoratori, albergatori, …) hanno la possibilità di gestire le proprie informazioni, presentare offerte e migliorare la propria presenza nella rete
  • il web diventa il modello di comunicazione al quale uniformare e integrare tutti gli altri strumenti (la carta, lo sportello informativo, …).

Il successo del progetto richiede il coinvolgimento di tutti: parte dall'esperienza, dalla formazione ed dall'entusiasmo di chi lo ha pensato, voluto e realizzato ma si estende e vive nella trasmissione di questi valori agli utenti, redattori ed operatori che lo useranno e lo faranno crescere.

La messa online è prevista per fine febbraio… stay tuned!

Dietro le quinte…

Massimo presenta il nuovo portale del turismoNonostante l'intervento di Massimo fosse l'ultimo in scaletta, si era creata parecchia attesa nel pubblico: aspettativa o forse paura che l'aspettativa generata fosse poi delusa. 
Io e Stefano, come spie infiltrate, cercavamo di captare qualsiasi rumor potesse indicare vittoria o sconfitta.
E alla fine… gli screenshot svelati in ultima battuta hanno avuto il successo sperato. Molti commenti favorevoli, alcuni proprio entusiasti del lavoro svolto e del cammino seguito, ci hanno ripagato di tutti gli sforzi spesi finora e ci hanno dato la carica necessaria per fare ancora di più :-)

Sulla nostra pagina Facebook abbiamo pubblicato un po' di foto. Enjoy!

Jan 23, 2012

www.giuliobarbieri.it: non solo software

Filed Under:

Un nuovo schema di collaborazione con i Clienti più innovativi segna l'evoluzione dei servizi consulenziali di RedTurtle per le aziende

Una ricerca fortunata

Facendo tesoro delle proprie esperienze di Web marketing e consulenza, già messe in gioco per il turismo ferrarese, RedTurtle dà spessore alle propria offerta 

Mentre si consolida la decennale collaborazione con Volvo Auto Italia e proseguono progetti per multinazionali come Aeterna Water, per il settore bancario e per altre aziende in regione, da tempo aspettavamo l'opportunità di collaborare con un'azienda strettamente legata a Ferrara.
Ma non cercavamo un'azienda qualsiasi: ci serviva qualcuno con una visione abbastanza ampia da capire il valore aggiunto di servizi quali la consulenza sul Web Marketing, e con una forte sensibilità per aspetti comunicativi. Se poi questo ipotetico Cliente avesse avuto uno staff tecnico sveglio e disponibile, ecco che avremmo potuto mettere in gioco anche le nostre capacità formative in ambito SEO e di gestione della grafica di un portale Plone.

Giulio Barbieri, il brand ferrarese rinomato a livello internazionale per le coperture modulari, ci ha offerto esattamente quello che cercavamo. 

Logo Giulio Barbieri

Aiutati, che il ciel t'aiuta!

A caratterizzare questo progetto, il reciproco e deciso investimento in formazione: al di là dei classici aspetti di gestione dei contenuti e di amministrazione del sito, il Cliente è stato disponibile a ricevere formazione di livello sistemistico e di configurazione della piattaforma Plone, compresi gli aspetti legati al tema grafico. Forte di una così solida base di conoscenze, il personale di Giulio Barbieri è stato poi in grado di assumere un pieno controllo della piattaforma tecnologica, di fatto gestendo in autonomia la fase di progettazione comunicativa del portale.

Molto efficace ed apprezzata è stata anche la formazione in ambito SEO e Web marketing, che tra le altre cose ha messo il Cliente in condizione di:

  • svolgere un'analisi SEO
  • svolgere un'analisi dei competitor
  • ottimizzare ai fini SEO i contenuti e la struttura, sia dal punto di vista tecnico sia da quello editoriale
  • svolgere una pianificazione strategica del web marketing

il tutto giovandosi di un servizio di monitoraggio annuale fornito da RedTurtle (Brand, competitor, Incoming Links e altro).

Contenuti tecnici

Autogestendo, grazie alla formazione, la progettazione dell'architettura informativa e degli aspetti grafici (tra cui, per la home page, la scelta di Diazo, tecnologia che consente di applicare a Plone un tema basato su una pagina HTML statica), Giulio Barbieri ha affidato a RedTurtle la parte di sviluppo propriamente detta, con la missione di creare un sito con funzionalità e prestazioni superiori rispetto a quello precedente, e soprattutto con una migliorata capacità di gestione dei contenuti da parte della redazione. Tra gli elementi degni di menzione della soluzione fornita:

  • la ricerca in tempo reale delle sottocategorie di prodotto;
  • l'implementazione intensiva del multilinguismo (a regime, le lingue supportate saranno almeno cinque).

Portale Giulio Barbieri

Volendo, si può!

In RedTurtle, restiamo disponibili a farci carico di tutti gli aspetti delle commesse, per chi desidera soluzioni totalmente chiavi in mano:
tuttavia Giulio Barbieri ci indica un'altra strada, in cui crediamo molto, e che ci piacerebbe proporre ad altre realtà industriali, dentro e fuori regione.
Un Cliente che si forma per divenire più autonomo, e una collaborazione paritetica sugli obiettivi, non sono solo cost-effective, ma, grazie alle dinamiche del software libero, portano il Cliente ad essere protagonista del futuro tecnologico del proprio portale.

Jan 12, 2012

Plone, da Sant'Agostino al CONSIP

Filed Under:

Il Comune di Sant'Agostino rilascia al pubblico il suo nuovo portale, caratterizzato da semplicità d'uso, costo contenuto e completezza: RedTurtle distribuisce sul Marketplace della Pubblica Amministrazione soluzioni Plone CONSIP di caratteristiche analoghe.

Esigenze diffuse? Una risposta per tutti!

Una soluzione completa ed integrata con costi d'esercizio contenuti per Comuni piccoli e medi dalle evolute esigenze comunicative...
Più facile a dirsi che a farsi. La risposta di RedTurtle si basa su Plone 4 e su un set di funzionalità standard che, nel caso del Comune di Sant'Agostino, un nostro nuovo Cliente con le idee molto chiare, sono state accompagnate da un layout grafico che unisce semplicità e gradevolezza.

Comune di Sant'Agostino

Il sito soddisfa tutte le esigenze di base: adempiere agli obblighi di Legge, offrire un sito accessibile e completo, e al contempo promuovere il territorio con i suoi eventi. Il tutto, usando software libero, Plone e l'esperienza di RedTurtle nel servire le Pubbliche Amministrazioni Locali.

Ispirandosi a questo concetto di "completezza espandibile", RedTurtle ha recentemente confezionato due soluzioni Plone, dotate dei prodotti aggiuntivi di utilizzo più frequente, ed ha deciso di servirsi del MEPA di CONSIP per la loro distribuzione.

Il vantaggio MEPA

Il Mercato Elettronico della PA: alternativa veloce ed economica ai classici bandi, per un migliore investimento del denaro pubblico.

Il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione da diversi anni consente alle PA un accesso rapido agli acquisti di beni e servizi: in questo caso, è CONSIP che si fa carico di accertare le caratteristiche di solidità e solvibilità delle aziende, e di incanalarne l'offerta in bandi "sempre aperti" verificando poi la rispondenza di quanto offerto ai requisiti di riferimento. L'Ente viene così sgravato dall'onere delle procedure di gara e di selezione fornitori, e deve semplicemente, per così dire, apporre la sua firma su di un contratto già pronto con prezzo "chiavi in mano", per la fornitura di uno specifico bene.

Logo Acquiti in rete PA

Come Plone aiuta... tutti!

Plone non si vende, si personalizza: abbiamo predefinito il costo di due livelli di personalizzazione, differenziati nel numero di giornate dedicate a formazione, installazione e adeguamento alle esigenze degli utenti

Proprio la modularità di Plone, con i suoi prodotti aggiuntivi, ha consentito di modulare l'offerta su Plone base più un set preconfigurato di prodotti, ad attivazione opzionale. Dal lato RedTurtle, si è preconfezionata e semplificata una parte delle attività, potendo così proporre agli Enti, quale che sia la loro dimensione, un costo più che abbordabile, per dotarsi di una solida piattaforma, altamente estensibile, ed accedere al riuso di soluzioni in ambito PloneGov Italia.

RedTurtle non intende discostarsi dal suo storico profilo di realizzatore di soluzioni su misura, ma al tempo stesso intende giovarsi della completezza funzionale di Plone, già in versione base, per favorire l'ulteriore diffusione di questo apprezzatissimo software open.

Le due soluzioni CONSIP, simili a quella realizzata appositamente per il Comune di Sant'Agostino, sono cedute a costo differenziato a seconda della complessità e della provincia dell'Ente acquirente. Denominate "Portale Plone versione Base" (qui la descrizione per prima fascia e seconda fascia di Province) e "Portale Plone Versione Plus" (prima fascia e seconda fascia di Province).