Personal tools

Andrea Cecchi

Jan 15, 2015

plone.api e documentazione: le linee guida del buon plonista

Scegliere la strada giusta può essere difficile a volte

plone.api e documentazione: le linee guida del buon plonista

Per non perdersi nel mare di possibilità implementative e scegliere sempre la strada giusta, basta seguire le linee guida che la comunità (finalmente) ci offre.

Si sa, il mondo è bello perché è vario, soprattutto nella programmazione: esistono mille modi diversi per risolvere un problema.

Un giorno Alice arrivò ad un bivio sulla strada e vide lo Stregatto sull'albero.
- "Che strada devo prendere?" chiese.
La risposta fu una domanda:
- "Dove vuoi andare?"
- "Non lo so", rispose Alice.
- "Allora, - disse lo Stregatto - non ha importanza".

Il lato positivo di questa libertà è che ognuno può implementare la soluzione come meglio crede.
Può capitare quindi che a seconda dell'umore, delle preferenze personali, o anche solo del tempo a disposizione (quante volte sarà capitato di avere tempi di sviluppo troppo serrati e scrivere del gran spaghetti code solo per poter concludere il lavoro) il risultato prodotto sia estremamente vario, ma funzioni comunque correttamente.

Il risvolto della medaglia, però, è che se si lavora in gruppo o in una comunità dove tutti possono leggere e attingere dal codice scritto da altri, ci si può trovare di fronte a codice incomprensibile: in questi casi il focus sul risultato finale non basta!
Se non si segue una certa linea di condotta, quello che si produce potrebbe risultare poco chiaro o troppo complicato e quindi generare confusione in chi non ha scritto direttamente quel codice. Soprattutto se chi legge non è un esperto e ha bisogno di capire qual'è la strada migliore da seguire.

read more

Nov 06, 2014

Bristol Plone Conference 2014: RedTurtle was there for you

from bristol with love

Bristol Plone Conference 2014: RedTurtle was there for you

If the Plone Conference returns to Bristol after four years, RedTurtle returns to the Plone Conference as every year! This is the detailed report of what happened

Every year the Plone conference is an amazing experience. We have been there to tell you what's going on.

read more

Oct 01, 2014

Cookiecutter: uno strumento per sfornare nuovi progetti a raffica

Ecco come hanno creato veramente i cloni

Cookiecutter: uno strumento per sfornare nuovi progetti a raffica

Come un bravo pasticciere, con gli stampini giusti si possono creare nuovi progetti facilmente e con semplici comandi. Io ci ho provato con Flask ed è venuto buonissimo.

Ho già parlato diverse volte di come la vita del programmatore migliora notevolmente con il riuso di codice (gli snippets per Sublime Text) e l'utilizzo di strumenti che velocizzano alcuni processi, come la creazione di un nuovo progetto (se vi ricordate, avevo scritto dell'ottimo mr.bob).

I generatori automatici di template non servono solamente a creare una struttura di base in un solo comando, ma sono anche molto utili per rispettare i vari standard e le best practices imposti dai vari framework e linguaggi.

Per un progetto personale (sì, la solita applicazione di gestione del Fantacalcio che ogni anno rifaccio per sperimentare cose nuove) avevo la necessità di creare un'applicazione Flask da zero.

Avevo bisogno di qualcosa di abbastanza strutturato, quindi ho iniziato a documentarmi sul pattern da utilizzare per suddividere i vari moduli.
Essendo pigro (e abituato ai vari Paste e mr.bob), però, mi sarebbe piaciuto anche trovare qualche strumento che facesse tutto da solo.

Ho trovato diversi modelli già pronti su github, dove bastava semplicemente clonarli e iniziare a lavorare, ma alla fine ho optato per provare un template ad hoc creato per Cookiecutter. Da buona tartaruga rossa non potevo scegliere uno strumento più azzeccato, per mantenere alta la nostra fama di mangioni!

read more

Jul 09, 2014

Plone e il mistero della cartella scomparsa

Un giallo per l'estate da leggere sotto l'ombrellone

Plone e il mistero della cartella scomparsa

Filed Under:

Una cartella improvvisamente scomparsa rompe la monotonia di un tranquillo sito Plone. Un'indagine senza quartiere proverà a far luce sul mistero e a riportare la calma

Era una fresca mattina di inizio estate nel distretto di RedTurtle.

Il detective Cecchi stava ancora aspettando che il caffè cominciasse a fare effetto, quando arrivò una richiesta di aiuto disperata da parte di un cliente che lo risvegliò di colpo dal suo torpore mattutino: una cartella era misteriosamente scomparsa.

"Aiuto! è scomparsa una cartella dal nostro sito Plone e non la ritroviamo più, siamo disperati!"

Consapevole della gravità della situazione, il detective si è subito attivato per risolvere il problema.
Come insegnano tanti telefilm americani, in caso di scomparsa le prime ore sono quelle decisive; e più il tempo passa, meno probabilità si hanno di rivedere il proprio caro.
In Plone succede la stessa cosa: se si effettua un'azione sbagliata (come l'eliminazione di una cartella), c'è sempre la possibilità di ritornare indietro con l'undo-form (manage_UndoForm), ma la tempestività è fondamentale. Se passa troppo tempo tra l'incidente e l'intervento correttivo, si rischia che molte (troppe) azioni siano state fatte nel frattempo e l'undo risulta impossibile o impraticabile (poiché si perderebbero tutte le azioni intermedie).

read more

May 22, 2014

Guida galattica per redattori: contenuti di qualità con collective.jekyll

"Io il titolo non l'avrei scritto così"

Guida galattica per redattori: contenuti di qualità con collective.jekyll

Avete presenti gli umarells che controllano i lavori e commentano dicendo cosa va bene e cosa no? Ecco, questo prodotto fa lo stesso con i contenuti Plone

La qualità dei contenuti presenti all'interno di un CMS (facciamo un esempio a caso: Plone) è di vitale importanza, essendo i contenuti il fulcro stesso del sistema.

La qualità di un contenuto si misura mediante diversi fattori, come per esempio la lunghezza del titolo (un titolo troppo corto o troppo lungo non è l'ideale per il SEO), la categorizzazione mediante parole chiave (se un contenuto non è categorizzato correttamente, sarà più difficile trovarlo mediante una ricerca), ma anche lo stesso testo inserito (sia la grammatica che la consistenza di eventuali link).

Durante il recente Plog a Sorrento, ho assistito a un interessante talk di Maurizio Delmonte proprio legato a questo tema, dove proponeva una serie di prodotti per Plone che hanno lo scopo di aiutare i redattori a gestire i contenuti.

Tra i vari esempi proposti, uno in particolare ha catturato la mia attenzione: collective.jekyll.

read more